EMCC Italia

Le esperienze transpersonali nel coaching: fare senso dell’ineffabile

Le esperienze transpersonali nel coaching: fare senso dell’ineffabile

Le esperienze transpersonali sono quelle esperienze di stati non ordinari di coscienza in cui il senso ordinario dell’io si modifica e si espande per entrare in un contatto profondo con l’altro, la natura, il cosmo. Alcune di queste esperienze possono essere davvero straordinarie, come un’esperienza mistica o un viaggio psichedelico, altre sono più ordinarie e comuni, come il contatto con gli archetipi nell’immaginazione e nei sogni. Sono esperienze di cui parliamo poco ma che sono spesso cariche di significato.

Possiamo aiutare i coachee a fare senso di queste esperienze per accedere al loro potenziale evolutivo e trasformativo? 

Qual è il ruolo del coach di fronte all’emergere di queste esperienze?

 

Perché è importante?

Conoscerle aiuta il Coach a  sentirsi maggiormente pronto a normalizzare ed includere il transpersonale nella relazione con il coachee. 

 

Cosa vi portate via?

Suggerimenti pratici per comprendere quando e come lavorare con il potere di esperienze nella relazione di coaching.





FRAMEWORK DI COMPETENZA

  1. Comprensione di sé

Senior Practitioner

  • Sviluppa una ulteriore comprensione di sé basata su una gamma di modelli teorici e input strutturati che derivano da risorse esterne, utilizzando una rigorosa riflessione sulla propria esperienza e pratica. (73)

 

Master Practitioner

  • Sintetizza le conoscenze che derivano da una vasta esplorazione di modelli teorici ed esperienze personali. (99)
  • Riflette su ogni singolo momento di interazione e coaching con il cliente, in modo totalmente consapevole. (100)
  • Riflette in modo critico sui paradigmi del practitioner e l’impatto che hanno sul cliente e il “sistema cliente”. (101)

 

  1. Costruzione della relazione

Senior Practitioner

  • Partecipa e lavora con flessibilità con le emozioni, gli stati d’animo, il linguaggio, gli schemi, le opinioni e la comunicazione non verbale del cliente. (82)

 

Master Practitioner

  • È capace di descrivere la propria tattica come risposta ai segnali sensoriali dati dal cliente in ogni momento di una conversazione di coaching. (105)

Hai dimenticato la password?