EMCC Italia

EMCC Summer Networking day

Quando

giovedì 11 Luglio 2024
dalle 18:30 alle 20:00

Relatori

Tutti i partecipanti

Contatti

webinar@emccitalia.it

Questo evento è passato.

OPEN EVENT

EMCC Summer Networking Day

Concludiamo la prima parte degli eventi dell’anno con il Summer Networking Day!
Sarà un’occasione per incontrarsi o ritrovarsi e scambiare esperienze nelle breakout room.

  • Daremo il benvenuto ai nuovi soci di EMCC Italia,
  • illustreremo le prossime attività
  • creeremo insieme le basi per il  calendario 2025
  • e ci faremo gli Auguri di Buone Vacanze.

Più saremo e meglio sarà!
Estendi l’invito a colleghi, amici, networking addicted e chi è curioso di conoscere il mondo di EMCC, del coaching, del mentoring, della supervisione e di tutto ciò che ruota intorno al nostro affascinante universo.

L’evento online è gratuito e aperto a tutti previa iscrizione.
Per iscriverti, clicca sul bottone in fondo.

Ti aspettiamo!
Lo staff EMCC Italia

Il Mentoring in Fastweb: Una storia di Successo

In questo webinar esploreremo l’evoluzione del mentoring in Fastweb, con un focus particolare sul programma Fastweb Young. Scopriremo insieme come il mentoring è cambiato nel tempo e l’importanza di una progettazione accurata, il processo di matching, il monitoraggio e la valutazione, e il suo impatto sulla cultura aziendale.

Parleremo deI Mentoring in Fastweb: Prima di Young e dopo esaminando come il mentoring è iniziato in Fastweb, le sue prime forme e le trasformazioni avvenute con l’introduzione di Fastweb Young, iniziativa nata per promuovere l’impegno di fastweb per il Paese, rafforzando il legame virtuoso con il mondo dell’istruzione, delle Scuole e dell’Università, con l’obiettivo di supportare lo sviluppo dei professionisti e delle professioniste di domani per un futuro più inclusivo e sostenibile.

Vedremo come un buon programma di mentoring inizia con una solida progettazione, discuteremo l’importanza di pianificare ogni dettaglio del programma, dall’identificazione degli obiettivi alla definizione dei ruoli e delle responsabilità.

Esploreremo le strategie utilizzate in Fastweb per garantire un processo di matching tra mentore e mentee efficace per il successo del mentoring, basato sulla chimica tra le persone e vedremo come un programma di mentoring efficace richiede un monitoraggio costante e una valutazione rigorosa.

Infine condivideremo come il mentoring contribuisca a creare una cultura aziendale più inclusiva e collaborativa. Esamineremo l’impatto del mentoring sull’organizzazione, sui team e sui singoli dipendenti presentando dati e risultati concreti del programma Fastweb Young, mostrando come il mentoring abbia influenzato positivamente la crescita professionale dei partecipanti e il successo complessivo dell’azienda.

Questo webinar è un’opportunità unica per scoprire come il mentoring può trasformare le persone e le organizzazioni.Vieni a conoscere l’esperienza di Fastweb e a trarre ispirazione per implementare o migliorare il mentoring nella tua realtà lavorativa.

INDICATORI DEL FRAMEWORK DI COMPETENZE

In relazione al CPD (Continuous Professional Development) questo webinar soddisfa i seguenti indicatori.

Competenza 4. Costruzione della relazione

Practitioner

  • Dimostra empatia e un supporto autentico al cliente. (46)
  • Si assicura che sia stato stabilito il livello di fiducia richiesto per un mentoring/coaching efficace. (47)

Senior Practitioner

  • Dimostra un elevato grado di attenzione e reazione al cliente nel “qui e ora” e contemporaneamente è consapevole del lavoro del cliente verso i risultati. (83)

Competenza 8. Valutazione

Practitioner

  • Utilizza un processo di feedback formale da parte del cliente. (69)
  • Stabilisce rigorosi processi di valutazione con il cliente e i committenti (se pertinente). (70)
  • Valuta il risultato con il cliente e il committente (se pertinente). (71)

Master Practitioner

  • Contribuisce attivamente a sviluppare conoscenza sulle modalità di valutazione di mentoring/coaching. (111)
  • Utilizza la conoscenza acquisita nel commentare tematiche, tendenze e idee relative ai processi di valutazione, ai processi di mentoring/coaching e alle tematiche dei clienti. (112)

SPEAKER

Mara Cassina e Valentino Terenzio

Mara Cassina 

Da sempre incuriosita dalle persone, da più di 20 anni lavora nel mondo delle risorse umane, rivestendo oggi il ruolo di Head of Talent Development, Organization & Rewarding.

Ha sviluppato la quasi totalità della sua esperienza nell’azienda in cui lavora, all’interno della quale ha avuto l’opportunità di muoversi su diversi ruoli e crescere in termini di responsabilità e complessità progettuale.

Occupandosi di diversi ambiti HR ha acquisito una visione completa e sistemica dei processi HR e dell’intero employee journey: questo le consente di progettare le attività che sono sotto la sua responsabilità con uno sguardo più ampio e consapevole che incontra i bisogni del singolo e dell’organizzazione.

La spinta alla ricerca di nuovi stimoli la porta a sfidarsi spesso, nel portare nuove soluzioni o nuove metodologie che facilitino il raggiungimento degli obiettivi.

Condivide con piacere la sua esperienza e il suo konw how sia in percorsi di mentorship, sia come docente in master dedicati al mondo delle Risorse Umane.

Nell’ultimo anno ha sviluppato anche interesse e competenze in ambito D&I essendo membro del comitato guida per l’ottenimento della certificazione Uni PDR 125.

Valentino Terenzio

Training| Learning| Development| Talent Management| Performance| Internal Communication| E – learning|

Il vero valore aggiunto che Valentino porta concretamente all’interno di un contesto aziendale è costituito dal pensiero critico e dalla visione d’insieme: posto di fronte ad una sfida ha sempre cercato di rompere gli schemi, utilizzando la sua curiosità e la sua voglia di apprendere per ricercare soluzioni alternative.

Meet the speaker

Il Corpo parla il Coach ascolta

Parliamo di Somatic Coaching, una metodologia potente per amplificare l’integrazione mente, corpo ed emozioni e realizzare i propri obiettivi aumentando il proprio impatto. 

Accedendo alla nostra consapevolezza somatica, il corpo diventa una risorsa inestimabile, protagonista di un percorso di sviluppo personale che ci consente di amplificare la nostra leadership personale e professionale.

Le strategie comportamentali di oggi sono la nostra forma somatica e si rileggono alla luce della storia biologica, emotiva e cognitiva consentendoci di indentificare in modo semplice come reagiamo in modo automatico sotto pressione, come ci difendiamo quando i nostri bisogni primari di sicurezza, appartenenza e riconoscimento sono minacciati.  Le pratiche somatiche sostengono e abilitano nell’ allenarci a nuove e diverse forme per aumentare benessere ed efficacia ed essere più in contatto con i nostri valori e realizzare i nostri purpose.

Il somatic coaching è un approccio sempre più diffuso e all’ avanguardia a livello internazionale utilizzato dagli Executive a sostegno della leadership. Anche in Europa i Coach con formazione somatica stanno rapidamente aumentando: in Italia si è appena concluso il primo programma europeo di specializzazione per Somatic Coach dello Strozzi Institute di cui  Weplusnetwork è partner. 

Perché è importante seguire il webinar

Imparare a riconoscere la saggezza del corpo ed allenare la capacità di ascoltarlo è una competenza fondamentale del coach che come specchio può restituire al cliente risorse preziose per il suo percorso. Questa capacità di ascolto è oggi scarsamente diffusa, quindi particolarmente preziosa per un coach.

Nella cultura occidentale infatti il corpo viene spesso sottovalutato come luogo di trasformazione, approfondire ciò che le neuroscienze hanno ampiamente dimostrato può aprire nuove prospettive e curiosità per i Coach. Il Somatic Coaching propone infatti un cambiamento di mindset in cui il soma è il luogo non solo della comprensione ma anche dell’ allenamento a nuovi e più funzionali approcci. 

Il webinar consentirà ai Coach di approfondire le potenzialità del corpo come risorsa nella trasformazione e di familiarizzare con alcune pratiche da utilizzare con clienti impegnati in percorsi di sviluppo profondi e sostenibili. 

Verranno proposte tecniche e pratiche per amplificare la capacità di riconoscere linguaggi e capacità di ascolto delle tre dimensioni che compongono il soma ovvero l’intelligenza intellettuale emotiva e fisica e suggerite pratiche per riconoscere e accedere ai luoghi della nostra resilienza e sostenere i clienti nella capacità di guidare i cambiamenti che desiderano.

Vi  porterete casa 

Informazioni e riferimenti sui principali autori che hanno approfondito e diffuso questo approccio come Richard Strozzi e Amanda Blake, casi pratici di uso nel coaching organizzativo con individui e team, curiosità di approfondire la ricchezza dei tools offerti dal Somatic Coaching.

INDICATORI DEL FRAMEWORK DI COMPETENZE

In relazione al CPD (Continuous Professional Development) questo webinar soddisfa i seguenti indicatori.

Competenza 1. Comprensione di se stessi

Practitioner

  • Sviluppa la comprensione di sé basata su un modello consolidato di comportamento (umano) e su una riflessione rigorosa nella propria attività professionale. (31) 
  • Identifica quando i suoi processi psicologici interferiscono con il lavoro sui clienti e adatta il proprio comportamento di conseguenza. (32)
  • Risponde con empatia alle emozioni del cliente senza esserne coinvolto emotivamente a sua volta. (33)

Competenza 4. Costruzione della relazione

Senior Practitioner

  • Partecipa e lavora con flessibilità con le emozioni, gli stati d’animo, il linguaggio, gli schemi, le opinioni e la comunicazione non verbale del cliente. (82)
  • Dimostra un elevato grado di attenzione e reazione al cliente nel “qui e ora” e contemporaneamente è consapevole del lavoro del cliente verso i risultati. (83)

SPEAKER

Federica Setti
Paola Fanti

Federica Setti 

Co-fondatrice di Weplusnetwork, consulente per lo sviluppo organizzativo, Executive Coach, docente Luiss Business School. 

Dopo una pluriennale esperienza nella consulenza per l’Organizational Development e in ruoli HR, si è

specializzata in Executive e Team Coaching. Da più di quindici anni affianca Executive e Team di aziende

italiane e multinazionali in progetti di cambiamento e sviluppo. Dal 2007 insegna in Programmi di Business Coaching e dal 2013 è Faculty Leader in Weplusnetwork, scuola di specializzazione per coach in contesti organizzativi. 

Laureata in Scienze Politiche ha un Master in Business Administration ed è Certified Business Coach  (CBC) di WABC™, ha frequentato il Diploma in Systemic Team Coaching ed è Certified Systemic Team Coach presso AoEC (UK). Ha conseguito l’Embodied Transformation Certificate e si è specializzata con il Somatic Coaching Program dello Strozzi Institute -CA (SISC). Member di EMCC, Academy of Coaching e socio affiliato di SCP Italy.  

 

Paola Fanti

Consulente per lo Sviluppo Organizzativo e Business Coach, si occupa di progettazione e realizzazione di interventi di business coaching, sia individuali che di team. Per piu’ di 15 anni ha lavorato nell’area HR in Aziende multinazionali del settore Automotive e Telecomunicazioni maturando una profonda conoscenza dei processi e delle dinamiche organizzative. Ha ricoperto ruoli a diretto riporto di Senior ed Executive Manager per la Gestione e Sviluppo, Change Management, Leadership e Talent management.

Laureata in Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni è certificata Lean Six Sigma Yellow Belt. Affiliate Member, Registered Corporate Coach (RCC) di WABC™, Systemic Team Coaching Certificate presso AoEC, UK. Ha conseguito l’ Embodied Transformation Certificate e si è specializzata con il Somatic Coaching Program dello Strozzi Institute (SISC).

Meet the speaker

La Chemistry nel Coaching, nel Mentoring e nella Supervisione

L’appuntamento zero, noto anche come prima sessione, incontro iniziale o chemistry, è il punto di partenza fondamentale per qualsiasi percorso di Coaching, Mentoring o Supervisione. Questo incontro serve a stabilire le basi della relazione tra il professionista e il cliente, a comprendere le esigenze e gli obiettivi del cliente, e a definire se e come il professionista può supportarlo nel raggiungimento dei suoi scopi. In ultimo, ma non per importanza, serve al professionista per vendere i propri servizi.

Purtroppo, questa fase cruciale spesso manca di una vera e propria struttura, portando il professionista a non comprendere appieno le ragioni di un successo o di un rifiuto.

Durante questo webinar, Chiara Zerbini, Founder di Coaching You, condividerà con noi la struttura e la sequenza che l’ha portata a sviluppare con successo la propria carriera di coach. Chiara ci guiderà attraverso un approccio collaudato che integra le basi della vendita etica con il framework di competenze di EMCC.

Argomenti trattati:

  • Strutturare l’appuntamento zero: come organizzare e gestire la prima sessione per massimizzare la comprensione delle esigenze del cliente.
  • Comprendere e Definire gli Obiettivi del Cliente: esplorare e chiarire le aspettative e gli obiettivi del cliente.
  • Vendita Etica dei Servizi: strategie per presentare i propri servizi in modo etico e persuasivo al tempo stesso. Come facilitare la decisione del cliente di proseguire con il percorso di coaching, mentoring o supervisione.
  • Applicazione del Framework EMCC: come integrare le competenze del framework EMCC per garantire un approccio professionale e di alta qualità.

Perché partecipare

Per accrescere la propria efficacia, imparando a strutturare l’appuntamento zero in modo che diventi un punto di forza nel processo di coaching, mentoring o supervisione, mantenendo al tempo stesso i principi etici della vendita e delle competenze del framework di EMCC.

Non perdere questa opportunità unica per approfondire un aspetto cruciale del coaching, del mentoring e della supervisione, e per apprendere da un’esperta del settore come Chiara Zerbini.

INDICATORI DEL FRAMEWORK DI COMPETENZE

In relazione al CPD (Continuous Professional Development) questo webinar soddisfa i seguenti indicatori.

Competenza 3: Gestione del contratto

Practitioner

Si attiene al codice etico professionale di EMCC o di uno equivalente. (37)

Spiega la differenza fra il mentoring/coaching e altre professioni e i rispettivi benefici sia per il cliente, sia per il contesto in cui opera il cliente. (38)

Stabilisce e gestisce un contratto chiaro e trasparente per il mentoring/coaching con il cliente, e con gli altri stakeholders, quando ciò è rilevante. (39)

Descrive al cliente il proprio processo e stile di mentoring/coaching in modo che il cliente sia nelle condizioni di prendere una decisione consapevole per procedere. (41)

Competenza 4: Costruzione della relazione

Practitioner

Si assicura che sia stato stabilito il livello di fiducia richiesto per un mentoring/coaching efficace. (47)

Riconosce e lavora in modo efficace con gli stati emotivi del cliente. (48)

Adatta il suo comportamento e linguaggio allo stile del cliente pur mantenendo il senso di “sé”. (49)

Master Practitioner

È capace di descrivere la propria tattica come risposta ai segnali sensoriali dati dal cliente in ogni momento di una conversazione di coaching. (105)

SPEAKER

Chiara Zerbini

Dopo una lunga carriera in ambito immobiliare, come libero professionista e come imprenditrice, si avvicinata al mondo della formazione e a quello del coaching come cliente, iniziando nel 2016 la professione di Coach.

Nel 2021 prende la qualifica internazionale EMCC EIA Senior Practitioner nel coaching e nel mentoring.

È specializzata nel lavoro con manager e imprenditori per migliorare e consolidare la leadership, la delega, la gestione e l’engagement dei team.

È esperta nella comunicazione, nella vendita e nella negoziazione. 

Fa parte del Consiglio Direttivo di EMCC Italia, chapter italiano dell’associazione internazionale di coach, mentor e supervisor EMCC Global.

Nel 2019 ha fondato Coaching You, un progetto imprenditoriale innovativo che unisce un grande team di Professionisti Qualificati dello Sviluppo Personale e Organizzativo, specializzati nelle diverse metodologie. E insieme al suo Team ha messo a punto un modello basato sulla collaborazione, sulla formazione continua, su standard internazionali e sul Global Code of Ethics, in grado di offrire servizi altamente qualificati ai clienti.

Meet the speaker

Coaching-Leadership e Neuroscienze: lo stato dell’arte (literature review)

Sei curioso di saperne di più sulle neuroscienze e sul loro impatto sul coaching e sulla leadership?

Unisciti a noi per una sessione interattiva in cui Lorenzo, Joana e Luca condivideranno i risultati della loro ricerca e ci faranno riflettere sulle implicazioni per la nostra professione.

Quali sono i principali risultati che possiamo trarre dalla letteratura sul coaching/mentoring e sulla leadership utilizzando le conoscenze provenienti dalle neuroscienze?

In che modo questa conoscenza può essere utile per i coach praticanti e per la ricerca futura?

I relatori presenteranno lo stato dell’arte su come il coaching/mentoring da un punto di vista neuroscientifico può contribuire allo sviluppo della leadership e forniranno degli spunti per ulteriori ricerche, utili per fornirci risultati più solidi e basati su prove scientifiche, sugli effetti di coaching/mentoring sul cervello e sui comportamenti umani/di leadership correlati.

Un grazie a Weplusnetwork che ha reso possibile questa iniziativa fungendo da main contractor verso EMCC Global.

INDICATORI DEL FRAMEWORK DI COMPETENZE

In relazione al CPD (Continuous Professional Development) questo webinar soddisfa i seguenti indicatori.

Competenza 2: Impegno a sviluppare le proprie abilità e capacità

Senior Practitioner

  • Rivede, riflette e aggiorna continuamente le opinioni personali, atteggiamenti e abilità per migliorarsi come mentor/coach. (75)
  • Identifica proattivamente delle lacune nelle proprie abilità, conoscenze e atteggiamenti e usa un processo strutturato per andare incontro ai propri bisogni di apprendimento. (76)

Master Practitioner

  • Si mantiene aggiornato e valuta la ricerca e il pensiero/la filosofia del mentoring/coaching. (102)

Competenza 5: Facilitazione di apprendimento e intuizioni

Senior Practitioner

  • Utilizza una gamma di tecniche per aumentare la consapevolezza, incoraggiare l’esplorazione e approfondire la percezione interiore. (84)
  • Utilizza una prospettiva olistica per sviluppare la comprensione e l’intuizione. (89)

SPEAKER

Prof. Lorenzo Pia, Dr. Joana Suta e Luca De Gaudenzi

Il Prof. Lorenzo Pia 

È Professore Ordinario e Coordinatore di Gruppo di Ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino. La ricerca di Lorenzo mira a comprendere i meccanismi neurocognitivi alla base dell’autocoscienza corporea e dell’elaborazione del cibo/vino. La sua produzione scientifica comprende >150 pubblicazioni (e.g. Science, Curr Bio) per >3400 citazioni e H-index=30 (Scholar). Il suo portafoglio di borse di studio comprende diverse istituzioni nazionali/internazionali (ad esempio CNR, RoyalSociety). Lorenzo porta avanti collaborazioni scientifiche in Italia e nel resto del mondo (es. Univ di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Università di Skovde).

La Dott.ssa Joana Suta 

ha un Dottorato in Filosofia e un Master in Psicologia delle Organizzazioni (Università La Sapienza-Roma). Ha frequentato un corso di Alta Perfezionamento in Psicologia del Business Coaching presso “Università Europea” (riconosciuta da ICF International) e ha un Master in “Gestione delle Risorse Umane” presso Formamentis SPA (Roma). 

Joana è Psicologa Aziendale Senior Certificata dalla ABP Association e attualmente è docente presso la facoltà di Business e Management presso la BPP University, Londra, Regno Unito.

Ha lavorato come assistente di ricerca per l’International Center of Coaching presso l’Università di Oxford Brookes (Regno Unito) nel progetto “Coaching Conversations in Business Coaching Psychology” guidato dalla Prof.ssa Tatiana Bachkirova e dal Prof. Peter Jackson.

 

Luca De Gaudenzi 

laurea in Economia presso l’Università di Torino e Master Designation in Coaching presso la Middlesex University di Londra è un Chartered Business Coach™ (accreditato dalla Worldwide Association of Business Coaches), un EMCC EIA Senior Practitioner e un EMCC ESIA Supervisor. 

Luca supporta i clienti in delicate transizioni professionali e personali attraverso iniziative di coaching, mentoring e supervisione 1to1 e di team. Luca ha iniziato la sua carriera presso Andersen Consulting – Accenture nel Change Management, dove si è concentrato sull’impatto umano ed organizzativo dell’innovazione e della trasformazione dei processi e delle tecnologie.

Nel 2006 Luca ha avviato il proprio studio “DeGa Coaching & Counseling” fornendo servizi professionali sia in grandi aziende internazionali e nazionali che a clienti privati.

Luca ha contribuito alla diffusione della cultura del coaching in Italia collaborando con una scuola italiana pioniera di coaching e contribuendo a realizzare un progetto di mentoring in collaborazione con AIDP presentato come best practice alla quinta EMCC Annual Global Mentoring Conference nel 2022. Nel corso degli anni Luca collaborando con il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino ha ideato e contribuito a realizzare alcuni progetti di ricerca che uniscono coaching, supervisione e neuroscienze.

Meet the speaker

Benvenuti al Primo Mentoring Forum di EMCC Italia!

Partecipa al nostro evento esclusivo online, dove esploreremo il potenziale trasformativo del mentoring, una metodologia chiave propria del DNA di EMCC (European Mentoring & Coaching Council). 

Proprio per la nostra passione e impegno nel promuovere il mentoring come strumento di sviluppo personale e organizzativo, abbiamo deciso di dar vita a questo primo forum.

Durante l’evento approfondiremo le dinamiche e le strategie di mentoring più efficaci attraverso una serie di casi di successo a livello globale e grazie alla partecipazione di importanti interlocutori del mondo organizzativo e associativo. 

Scopriremo insieme come il mentoring può essere catalizzatore di cambiamenti significativi e favorire la crescita nei diversi contesti aziendali e organizzativi.

PROGRAMMA

ORE 17:00 Apertura Mentoring Forum

Saluti del Presidente Alessandro Pegoraro e presentazione programma.

ORE 17:10 Introduzione al Mentoring

Cos’è il mentoring e come può trasformare organizzazioni e aziende. Differenze tra Mentoring Interno ed Esterno.

Le differenze chiave tra il mentoring svolto all’interno di un’organizzazione rispetto a quello esterno, esplorando quando e perché il mentoring risulta efficace nelle aziende.

Relatori: Chiara Zerbini e e Renato Bisceglie.

ORE 17:30 Progetti di Mentoring nel Mondo

Esposizione di alcuni dei progetti di mentoring più innovativi e di successo implementati in organizzazioni di tutto il mondo. Questa panoramica globale metterà in luce le diverse applicazioni del mentoring e i suoi impatti tangibili.

Relatrice: Simonetta Nepi.

ORE 17:50 Tavola Rotonda con Esperti

In che modo il mentoring può supportare le organizzazioni e lo sviluppo equo e sostenibile.

Avremo il piacere di ospitare leader di pensiero del mondo aziendale, associativo e accademico per discutere:

Le principali sfide che le organizzazioni affrontano oggi.

Gli ambiti di applicazione del mentoring.

Intervengono: 

  • Paolo Fanti – ANDAF
  • Nicola Gallazzi – Federmanager Giovani
  • Andrea del Chicca – VP AIDP
  • Haidi Garulli – Università di Trento Mentoring Program Manager
  • Flaminia De Romanis – Valore D Head of Learning and Development
  • Loredana Teodorescu – Presidente WIIS Italia (Women in International Security)

ORE 18:50 Break Out Room

Un momento dedicato all’interazione più personale e al networking. Un’ottima opportunità per condividere esperienze, discutere sfide specifiche e esplorare soluzioni innovative con altri professionisti del settore.

ORE 19:10 Q&A

Una sessione interattiva di domande e risposte che ti permetterà di porre domande specifiche ai nostri esperti.

ORE 19:40 Conclusioni e saluti

Saluti e conclusioni del Presidente Alessandro Pegoraro.

Iscriviti ora e condividi l'evento!

L’evento è gratuito previa registrazione.

Non perdere l’opportunità di apprendere da esperti del settore e di espandere la tua rete professionale.

Il mentoring attraverso lo sport allena la capacità di entrare nel PRS? Sì, ma quale PRS?

Come il Mentoring, attraverso lo sport, può allenare la capacità di entrare nel PRS (Personal Reflective Space), che è uno degli aspetti della consistenza comportamentale che Matteo ha classificato e raccolto nel modello SIM Academy Sport.

 

Matteo ha codificato il sistema e il suo modello su cui può agire il Mentoring nello (e attraverso) lo sport ha classificato 9 competenze comportamentali che caratterizzano la consistenza comportamentale nel Mentee (e anche del Mentor) e li ha raggruppati in 3 cicli virtuosi che innescano dei loop positivi.

 

Questi 3 cicli sono:

Il ciclo Riflessivo 

Il ciclo Responsabile

Il ciclo Reattivo

 

Il PRS appartiene al ciclo Riflessivo, così come altre competenze che si collocano in questo momento.

 

Nel circolo chiuso degli addetti ai lavori, il concetto di PRS, ovvero Spazio di Riflessione personale è ormai noto?

 

C’è ancora molta approssimazione con la quale si parla di questo concetto e molta genericità.

Alcune domande “provocatorie”:

Quando si è focalizzati, vuole dire essere nel PRS? O no?

Quando si vive un’esperienza di benessere, vuol dire essere nel PRS? Oppure no?

Quanti tipi di PRS possono esistere? Ne avete sperimentato mai qualcuno? 

E durante un’esperienza sportiva, quando l’energia è alta, come si fa ad entrare nel PRS? È davvero possibile oppure è un mito?

 

In questo webinar troverete chiarezza di linguaggio, pratica e un assaggio dei corsi che si fanno alla SIM Academy Sport 

INDICATORI DEL FRAMEWORK DI COMPETENZE

In relazione al CPD (Continuous Professional Development) questo webinar soddisfa i seguenti indicatori.

Competenza 6: Orientamento all’azione e al risultato

Master Practitioner

  • Incoraggia i clienti a esplorare contesti più ampi e l’impatto sui risultati desiderati. (91)   
  • Attinge a una gamma di tecniche e metodi diversi per facilitare il raggiungimento degli obiettivi. (92)
  • Descrive e utilizza una varietà di metodi per costruire l’impegno per i risultati, gli obiettivi e le azioni. (9)

Competenza 7: Utilizzo di modelli e tecniche

Practitioner

  • Sviluppa un modello coerente di mentoring/coaching basato su uno o più modelli consolidati. (66)
  • Utilizza una serie di strumenti e tecniche consolidate per supportare il cliente nell’ottenere dei risultati. (67)

Senior Practitioner

  • Collega vari modelli e nuove idee nel proprio approccio di mentor/coach e può motivare tale approccio. (96)
  • Applica in profondità conoscenza ed esperienza di modelli, strumenti e tecniche per supportare il cliente nella gestione di sfide specifiche come anche del risultato finale. (97)

SPEAKER

Mattero Perchiazzi

Direttore e Fondatore della SIM – Scuola Italiana di Mentoring, nonché Partner italiano di CMI nel campo del Mentoring. Vanta una solida esperienza nel settore della ricerca, della formazione, della consulenza e della valutazione di programmi di Mentoring formale in diversi settori. È esperto nello sviluppo delle risorse umane e possiede competenze approfondite in molteplici metodologie di orientamento, formazione e Coaching. Inoltre, è autore di articoli e libri riguardanti il Mentoring e le metodologie ad esso collegate. Le sue abilità nel Mentoring e Coaching, nella consegna della formazione, nella gestione, nella pianificazione dei passaggi generazionali, nella gestione del talento e dello sport sono ampiamente dimostrate.

Meet the speaker

Integral Coaching® - L’approccio integrale allo sviluppo personale

In questo Webinar esploreremo insieme, in un breve viaggio, cos’è l’Integral Coaching®: partiremo dall’approccio al cambiamento che sta alla base, per poi approfondire il modello di sviluppo e il metodo utilizzato e, infine, chiudere con il processo seguito.

Quest’approccio offre uno stimolo di riflessione su come la professione di coach possa o debba evolvere, per stare al passo con lo spirito del tempo. Per evolvere con l’evolversi del contesto. Per poter far fronte alle nuove sfide che il mondo ci sta ponendo, in primis come esseri umani.

Viviamo in un’epoca in cui ciò che accade è sempre meno prevedibile e sempre più complesso da comprendere e da governare. E per far fronte alle trasformazioni, individuali e collettive, che queste sfide richiedono, servono approcci più profondi e riflessivi, più integrati, più sistemici. In una parola, più integrali. Questo vale in generale e vale anche per noi coach. 

Una persona si rivolge a un coach per affrontare il divario tra come è e come vuole essere nella sua vita personale o professionale. Ma cosa occorre esattamente per ottenere un vero cambiamento sostenibile e duraturo negli adulti? Secondo il modello dell’Integral Coaching serve mettere insieme tutti gli aspetti dello sviluppo umano, non soffermarsi solo su alcuni di essi.

Cosa ti porterai a casa

  • uno stimolo di riflessione sull’evoluzione della professione di coach e del senso che ha in un contesto in cui la complessità è sempre maggiore;
  • la filosofia dell’approccio integrale: l’importanza di considerare la trasformazione che il coaching promuove come un prodotto sistemico (considerare la persona in tutte le sue dimensioni e interconnessioni);
  • In generale, informazioni su come questo approccio viene tradotto in una relazione di coaching
  • In particolare:
    • il potere della metafora: per dialogare stato presente e stato futuro in modo più profondo e generativo,
    • il potere della pratica: per nutrire quotidianamente azione e riflessione al fine di raggiungere la trasformazione desiderata;
  • qualche esempio di applicazione del modello e degli strumenti di Integral coaching.

INDICATORI DEL FRAMEWORK DI COMPETENZE

In relazione al CPD (Continuous Professional Development) questo webinar soddisfa i seguenti indicatori.

Competenza 1: Comprensione di se stessi

Master Practitioner

  • Sintetizza le conoscenze che derivano da una vasta esplorazione di modelli teorici ed esperienze personali. (99)
  • Riflette su ogni singolo momento di interazione e coaching con il cliente, in modo totalmente consapevole. (100)
  • Riflette in modo critico sui paradigmi del practitioner e l’impatto che hanno sul cliente e il “sistema cliente”. (101)

Competenza 2: Impegno a sviluppare le proprie abilità e capacità

Practitioner

  • Dimostra un impegno allo sviluppo personale attraverso azioni intenzionali/consapevoli e la pratica riflessiva. (34)
  • Partecipa a sessioni regolari di supervisione per sviluppare la propria attività professionale. (35)
  • Valuta l’efficacia della supervisione. (36)

Master Practitioner

  • Si mantiene aggiornato e valuta la ricerca e il pensiero/la filosofia del mentoring/coaching. (102)

SPEAKER

Sandra Ermacora

Il suo proposito è quello di contribuire a rendere il mondo un posto migliore in cui vivere. 
Per farlo, mette la sua professionalità, la sua energia e la  sua passione al servizio di persone e organizzazioni, affinché possano prendersi cura di sé, evolvere e creare il loro futuro, per un mondo migliore.
Un mondo che metta al centro gli interessi di tutti, tenendo conto degli impatti delle azioni a livello sistemico, che guardi alla sostenibilità (ambientale, economica e sociale) e al bene comune non tanto come obiettivo finale quanto come modalità di lavoro e stile di vita.

Ha lavorato per quasi vent’anni in ambito Human Resources, per diverse aziende di grandi dimensioni, occupandosi nel tempo di organizzazione, gestione e, negli ultimi anni, di sviluppo e formazione.

Una decina di anni fa ha scelto di continuare a perseguire il  sua proposito come coach, facilitatrice e consulente, approfondendo ed esplorando metodologie e approcci innovativi, che guardano anche alla parte più umana di ognuno di noi, per meglio accompagnare persone e organizzazioni nei loro percorsi evolutivi.

Meet the speaker

EIA: EUROPEAN INDIVIDUAL ACCREDITATION

Percorso guidato per Coach e Mentor per prepararsi e ottenere la propria qualifica internazionale

Ottenere una qualifica internazionale significa offrire ai propri clienti una maggior sicurezza di professionalità: un modo di dimostrare che stai operando secondo i livelli più alti di etica e di preparazione. Spesso rappresenta un prerequisito per poter presentare la propria candidatura in azienda e nei bandi.

Tuttavia, molti professionisti non la posseggono.

Alcuni pensano che non importi averla.

Altri che per ottenerla bisogna aver seguito corsi specifici.

In EMCC invece diamo valore alla tua esperienza di coach e mentor e alla tua formazione!

Un percorso di crescita professionale

Questo percorso rappresenta anche un momento per fare il bilancio delle proprie competenze: un vero e proprio assessment per fare il punto della tua crescita professionale e della direzione che vuoi continuare o intraprendere come professionista

Unisciti a noi in questo percorso di tutoraggio

Come?

  1. Iscriviti a questo percorso.
  2. Accedi alla tua area riservata del sito e nella sezione “Utilità” clicca sul corso “EIA Percorso guidato per ottenere la tua qualifica internazionale”.
  3. Inizia a compilare la domanda, seguendo le indicazioni dei video tutorial.
  4. Partecipa alle due sessioni del 2DC EIA: i facilitatori risponderanno a tutte le tue domande.
  5. Una volta completata la domanda in tutte le sue parti, allegati compresi, ti verrà assegnato un facilitatore per perfezionarla e presentarla agli assessor EMCC Global.

Quanto costa?

Il percorso è gratuito per i soci EMCC Global e EMCC Italia.

Non sei ancora socio o socia? Puoi farlo ora iscrivendoti a questo tutoraggio!

La quota per l’ottenimento della qualifica varia a seconda del livello che ottieni.

La verserai solo dopo che avrei ottenuto la qualifica.

Come socio EMCC puoi averlo ad un importo scontato:

  • Livello Foundation (con almeno un anno di esperienza – 50 ore, cinque clienti) € 120 più IVA se applicabile (costo standard € 399)
  • Livello Practitioner (con almeno tre anni di esperienza – 100 ore, 10 clienti) € 205 più IVA se applicabile (costo standard € 599)
  • Livello Senior Practitioner (con almeno 5 anni di esperienza – 250 ore, 20 clienti) €245 più IVA se applicabile (costo standard €699)

I commenti dei partecipanti alle precedenti edizioni

Questo tutoraggio porta alla luce la struttura e il progresso tanto necessari a ciò che sto facendo e che voglio fare.

Una grande opportunità per prenderci il nostro tempo ed essere motivati per crescere.

Processo molto chiaro, con un grande supporto nelle break out room.

Meraviglioso vedere tutti questi professionisti impegnati nello stesso viaggio.

FAQ

Istruzione e apprendimento:

Per essere idoneo, devi aver completato un’istruzione e una formazione con un fornitore accreditato EMCC Global

OPPURE un’istruzione, formazione convalidata equivalente. Gli esempi includono: diploma/certificato post-laurea in coaching/mentoring da istituti di istruzione superiore, ad es. Henley Business School, Université Paris Dauphine-PSL ecc.

OPPURE un’esperienza “basata sul lavoro” convalidata equivalente. Gli esempi includono il ruolo di coaching e/o mentoring all’interno di un’organizzazione supportata da apprendimento e formazione basati sul lavoro.

In alcuni casi, dove la formazione non è ufficialmente registrata come qualifica regolamentata, ti chiederemo ulteriori informazioni relative al contenuto e allo standard dell’apprendimento e della valutazione del programma complessivo.

Riconoscimento di altre qualifiche

EMCC Global riconosce anche le qualifiche individuali, le designazioni professionali e le credenziali allineate all’EMCC Global Individual Accreditation – EIA. Esempi inclusi:

  • International Coaching Federation (ICF) – Associate Certificate Coach (ACC) allineato al livello EMCC Global Practitioner
  • International Coaching Federation (ICF) – Professional Certificate Coach (PCC) allineato al livello EMCC Global Senior Practitioner
  • International Coaching Federation (ICF) – Master Certificate Coach (MCC) allineato al livello EMCC Global Senior Practitioner
  • Association of Coaching (AC) – EMCC Global Practitioner o Senior Practitioner a seconda dei casi
  • Board Certificate Coach (BCC) – EMCC Global Practitioner o Senior Practitioner a seconda dei casi
  • Worldwide Association of Business Coaches (WABC) – EMCC Global Practitioner o Senior Practitioner a seconda dei casi

Esperienza

Oltre all’istruzione/apprendimento/formazione, dovrai dimostrare esperienza per diversi livelli di accreditamento:

  • Livello Foundation: almeno un anno di esperienza (minimo 50 ore) e almeno cinque clienti in un anno
  • Livello Practitioner: almeno tre anni di esperienza (minimo 100 ore) e almeno 10 clienti in tre anni
  • Livello Senior Practitioner almeno cinque anni di esperienza (minimo 250 ore) e almeno 20 clienti in cinque anni

La Five Day Challenge non è adatta a persone che non hanno esperienza di coaching o mentoring, che non soddisfano (ancora) i criteri di cui sopra o che non sono pronte a dedicare del tempo alla settimana. Potrebbe essere che la Five Day Challenge sia qualcosa che farai in futuro, ma non fa per te in questo momento. Organizziamo questi eventi di tutoraggio ogni tre o quattro mesi.

Per ottenere la qualifica professionale, dovrai mostrare:

  • Dichiarazione personale che spiega perché e come fai coaching o mentoring, il tuo approccio, il tuo scopo e la motivazione
  • Istruzione e apprendimento (come sopra)
  • Esperienza (come sopra)
  • Impegno per lo sviluppo professionale continuo, la supervisione, la pratica riflessiva e i registri
  • Rispetto del Codice etico globale e impegno nei confronti della Dichiarazione globale sulla diversità e l’inclusione dell’EMCC

Questo percorso è una settimana di intenso tutoraggio mentre ti prepari a presentare la tua domanda per la qualifica individuale con EMCC Global. Ci aspettiamo che ti impegni verso te stesso o te stessa, che ti impegni con i tuoi facilitatori e il tuo gruppo e che tu sia presente. Vogliamo che ciascun partecipante ottenga il massimo da queste sessioni, per darvi l’opportunità di esplorare la vostra pratica, di creare nuove connessioni e di crescere.

No, le sessioni non sono registrate, per garantire la privacy e per favorire un ambiente di sicurezza psicologica e di apertura.

Idealmente, sì. Farai parte di un gruppo di pari che si affidano l’uno all’altro per il supporto reciproco, l’ispirazione e la responsabilità. Se non ci sei, al resto del gruppo manca il tuo contributo. Inoltre, la tua assenza aggiunge un ulteriore carico di lavoro ai facilitatori per aggiornarti su ciò che ti sei perso: i nostri facilitatori sono volontari e quindi vogliamo usare il loro tempo con saggezza.

Se hai bisogno di cancellare il tuo posto, o scopri che non puoi impegnarti a raggiungere ciò che devi fare, va assolutamente bene – tutto ciò che ti chiediamo è di farcelo sapere perché ti avremo già assegnato a un gruppo e dovremo apportare modifiche di conseguenza.

EMCC Global definisce gli standard per il mentoring, il coaching e la supervisione

Ottenere una qualifica ti distingue davvero dal resto. In un mondo in cui chiunque può configurarsi come mentor o coach, i clienti sono sempre più alla ricerca di quel livello di professionalità che li rassicuri di scegliere qualcuno che abbia investito sulle proprie conoscenze e che si tenga aggiornato. In breve, vogliono scegliere qualcuno che sappia di cosa stanno parlando e che abbia l’esperienza e le competenze di cui hanno bisogno per aiutarli a prosperare.

Diventa un professionista qualificato secondo i più alti standard internazionali!

Hai dimenticato la password?